Amorosi Veleni è un programma che, da una parte, racconta "l'amorosa  guerra" dei nomi più prestigiosi del madrigale espressionista napoletano  - Gesualdo da Venosa e Pomponio Nenna - e, dall'altra, descrive l'evoluzione di questo "novo stilo".

 

Don  Fabrizio da Venosa (anticamente Venusia, città natale di Orazio), padre del Principe, raggruppa alla sua corte un folto gruppo di compositori  che danno vita ad uno stile che sconvolge completamente le regole della retorica. La descrizione  musicale del testo poetico, tipica del madrigale italiano, cede il passo ad uno nuova "maniera", concepita  per trasmetterne  l'emozione  "oltre la parola".

 

Al di là delle regole  dell'armonia, spezzate le catene del contrappunto ordinario, una  generazione intera di musicisti dà vita a Napoli ad  uno stile tra i più originali della storia della musica, il cui arsenale espressivo fa di modulazioni, cromatismi e dissonanze i suoi più efficaci vettori.

 

AMOROSI VELENI

Gesualdo da Venosa e Pomponio Nenna

Mercé, grido piangendo - Pomponio Nenna

Stabat Mater dolorosa - Scipione Stella

La mia doglia s’avanza - Pomponio Nenna

Mercé, grido piangendo -  Carlo Gesualdo Da Venosa

Consonanze stravaganti - Giovanni Trabaci